INDICE BLOG simbolo del sito 25 AGOSTO 2021

Sag'80 per gli interni di Villa Varoise

Linea down PROGETTIPORRO Linea down Icona freccia down


Villa Varoise

SAG'80 realizza gli interni di un rifugio familiare nel sud della Francia 

 

Villa Varoise si trova in un terreno agricolo nel sud-est della Francia, su una collina di ulivi, pini e vigneti. Siamo nei pressi della città di Ramatuelle, nella zona del Var che è il punto d'incontro tra la Provenza e la Costa Azzurra, noto per le sue bellezze naturali e più di 80 musei. Tra le meraviglie di questa regione si contano Saint-Tropez, Hyeres e il Parco Nazionale di Port Cros. Un paesaggio da sogno in cui ogni costruzione realizzata deve attenersi e linee guida rigorose nel rispetto del contesto e delle tradizioni, in termini di geometrie, materiali e processi costruttivi.

La bellezza naturale, la storia del sito e la sua morfologia rappresentano il punto di partenza per il progetto della villa. La zona era un tempo abitata da contadini che coltivavano frutta, olive e uva da vino e oggi ospita numerose ville, anche piuttosto vicine tra loro. Da qui l’esigenza della famiglia dei committenti di costruire un rifugio capace di ospitare fino a 22 persone e di garantire privacy e protezione ma, allo stesso tempo, di offrire alla vista il paesaggio circostante.

 

Molti degli spazi abitativi di questa casa sono all'aperto e sfruttano diversi panorami: momenti di condivisione e apertura si alternano a luoghi più protetti e privati. L'architettura della casa si estende nel paesaggio, lo conserva e inquadra gli spazi di passaggio.

La struttura a due piani di calcestruzzo grezzo appare come un monolite quasi impenetrabile, un'estrusione simile alla pietra del pendio roccioso che la ancora, capace di rispondere alle istanze del sito, dove si inserisce con sicurezza e armonia. Ma l’edificio è molto più permeabile di quanto appaia a prima vista, con pareti di vetro a tutta altezza, aperture strategiche che incorniciano panorami verdeggianti, finiture coerenti all'interno e all'esterno e un tetto in tegole rosse sostenuto da volte superficiali che garantiscono forte stabilità. Il progetto stabilisce uno stretto rapporto tra residenza e paesaggio, la sua forma angolare è una risposta calcolata agli aspetti chiave del sito, alle rigide linee guida di zonizzazione, alla pendenza del terreno, al vigneto e all'oliveto circostanti.

Piuttosto chiusa e compatta verso l’esterno, rivolge le sue pareti solide ai suoi vicini, aprendosi sul suo lato privato con finestre che si affacciano sul paesaggio e sul cortile, dove si estende la piscina. Veicolo per catturare l'ambiente esterno portandolo all'interno dell'edificio, il cortile è elemento architettonico di introversione per eccellenza. La corte, protetta e aperta, offre interiorità ed esteriorità simultanee e sfruttando la pendenza del sito si rivela oltre la monumentale soglia voltata. La volta è una superficie rigata che media tra la geometria della scala portante, la piscina e le zone abitative sovrastanti. I visitatori entrano nel sito da un vialetto a nord, dove l'imponente massa di cemento della casa, con la sua prua a sbalzo all'angolo nord-est, è alla loro sinistra.

 

Il livello principale, quello superiore, ospita gli spazi abitativi primari che si sviluppano in linea lungo il lato ovest del complesso con l'ingresso principale, la camera padronale e un ufficio a nord. Tutte le stanze si aprono direttamente sul cortile e sulla sua grande piscina. Il livello inferiore è immerso nel fianco della collina e dispone di sei camere da letto che si aprono lungo i lati est e sud della casa, mentre una camera familiare occupa l'angolo della pianta a forma di “L”. I lunghi corridoi delle camere da letto sono illuminati dalla luce del giorno eterea proveniente da finestre che guardano nell'acqua della piscina. Con i suoi muri di cemento grezzo, i complessi percorsi di circolazione e la struttura audace, Villa Varoise può sembrare una composizione monumentale, che offre al suo interno spazi decisamente a misura d’uomo.

Per la composizione del calcestruzzo sono stati utilizzati aggregati locali, che conferiscono una sottile tonalità arancione simile a quella del colore della terra circostante. Le pareti tra le camere da letto di livello inferiore sono caratterizzate da uno spessore tale da garantire l’isolamento acustico e fornire maggior supporto strutturale. All'esterno, queste pareti si assottigliano, diventando sulla facciata est, quella vetrata, un sottile ordine colonnare.

 

Il progetto è firmato dallo studio di architettura NADAA, insieme con gli architetti associati, Bidard & Raissi mentre gli interni sono stati realizzati con la consulenza di Corso Europa. Il risultato è un’architettura che integra perfettamente paesaggio, materiali, geometrie e finiture all’esterno e all’interno. La maggior parte delle pareti interne sono in cemento, con alcune aree finemente rivestite in rovere naturale. Realizzata interamente su misura, la boiserie e i pannelli di rivestimento, forniti da Porro, rendono gli ambienti della casa caldi e accoglienti, mentre nascondono gli spazi di servizio trasformandosi in vere e proprie armadiature. Tutto è perfettamente calibrato, grazie anche alla coordinazione sapiente di forniture e manodopera. Gli arredi, compresi quelli per l’outdoor, sono stati accuratamente selezionati nel completo rispetto dell’atmosfera ricreata dai progettisti: un’elegante mimesi nella natura del luogo. 

 

Stay up to date! Registrati alla nostra newsletter

Impreziosisci i tuoi spazi con il design!

Chiamaci al +39 02 63470257
oppure scrivici ed invia una planimetria.

Un nostro designer ti guiderà nelle scelte.